Stefania Rotolo Marito

Diffondi l'amore condividendo
Stefania Rotolo Marito
Stefania Rotolo Marito

Stefania Rotolo Marito – Come ballerina, showgirl, cantante e conduttrice televisiva in Italia, Stefania Rotolo (nata il 23 febbraio 1951 e scomparsa il 31 luglio 1981 a Roma) è stata un’artista dai molteplici talenti.

La traduzione di Wikipedia di questa pagina:

È nata a Roma da padre Alberobello e madre austriaca, ed è stata proprio quest’ultima a indirizzarla verso la carriera nella danza. Nel 1964 Stefania entra a far parte dei Collettoni di Rita Pavone, dove frequenta adolescenti come Loredana Bertè e Renato Zero, nessuno dei quali aveva mai conosciuto prima. Col passare del tempo divenne uno dei personaggi principali della rinomata discoteca Piper di Roma

Federica nasce nel 1972 dalla relazione della madre con un sassofonista; tuttavia, per ragioni non chiare, suo padre non l’ha mai riconosciuta. Quando Renato Cecilia e Riccardo Garrone tornarono in Italia nel 1974, recitarono nel film La mafia mi fa un baffo. Durante uno spettacolo con Charles Aznavour, ha fatto il suo debutto televisivo.

Da subito Stefania sviluppa un legame affettivo con Marcello Mancini, giornalista televisivo e scrittore, al quale aveva affidato l’ideazione di un nuovo programma rivolto al pubblico più giovane. Dopo essersi iscritto alla Rai, un direttore di programma alla fine degli anni ’90 inizia a dirigere spettacoli rivolti a un pubblico più giovane.

Stefania Rotolo è accompagnata da Sammy Barbot, ballerino, cantante e dj originario dei Caraibi. L’acronimo dello spettacolo, che appare in entrambi i nomi, è lo stesso. . Il nuovo acronimo, che si chiama “Go!!!”, . Poi Enzo Trapani lo fa consumare in autunno per la sua varietà Non stop; anche qui, come è consuetudine, l’acronimo viene interpretato come Spaccotutto.

Tilt, diretto dal regista rumeno-spagnolo Valerio Lazarov e interpretato dal comico Gianfranco D’Angelo, è stato trasmesso dalla televisione italiana nel 1979. La trasmissione si rivolge a un pubblico eclettico, con una sezione dedicata ai bambini soprannominata “baby music”, con Stefania che balla le note dei jingle dei cartoni animati più.

Stefania Rotolo Marito

Marameo è un grande successo:

Ed è stato uno dei brani originali suonati durante la trasmissione. Il numero di chiusura del programma, “Cocktail d’amore” (scritto da Cristiano Malgioglio, Corrado Castellari e Marcello Mancini, ed eseguito dal maestro pianista Paolo Ormi, dal bassista Achille Oliva, dal chitarrista Giancarlo De Matteis e dal batterista Marco Pirisi), è rapidamente salito a risalto e divenne il più grande successo commerciale del gruppo fino ad oggi.

Si prevede che questa performance rappresenterà l’Italia al Festival Internazionale della Televisione di Montreux, in Svizzera. logo ufficiale della manifestazione sportiva, che presenta un’esibizione di balletto inedita del personaggio principale registrata nelle prime fasi della rete.

Nel marzo del 1980 le fu diagnosticato un tumore all’utero, che la costrinse ad un intervento chirurgico che la tenne lontana dalla tuba per un bel po’ di tempo. Dopo l’intervento assiste ad un concerto al Bussoladomani di Marina di Pietrasanta ed esegue un duetto di “Cocktail d’amore” con Renato Zero.

Dopo essere stata costretta a prendersi una pausa, la Rai le offre la possibilità di interpretare Peter Pan nel loro prossimo musical al fianco di Vittorio Gassman. Tuttavia la malattia era progredita in uno stadio avanzato e quando slui era ricoverato alla clinica Villa Verde di Roma, lei è stata colpita dall’ennesima grave crisi.

Morì la mattina del 31 luglio 1981, alla giovane età di 30 anni.I funerali si svolsero tre giorni dopo presso la Basilica del Sacro Cuore di Cristo Re, e le sue spoglie furono sepolte nel Flaminio di Prima. Cimitero di Porta.

Li chiamiamo omaggi:

E ora sei sul palco con il colore blu! Che cielo hai solcato… Ora hai tutto ciò che ti serve per non dimenticare mai.» Dopo la morte di Rotolo nel 1981, il suo amico di lunga data Renato Zero le dedicò la canzone che aveva scritto con il fidanzato di Rotolo, la showgirl Marcello Mancini, intitolata “Ciao Stefania”.

Il Concorso di Danza Moderna per Showgirl Stefania Rotolo è stato istituito nel 1984. Cocktail d’amore è stato utilizzato come musica di sottofondo in due diversi film: il film Le destini ignoranti di Ferzan zpetek del 2001 e il film Poli opposti di Max Croci del 2015. Cocktail d’amore, programma televisivo trasmesso nel 2002 e nel 2003, è stato appositamente dedicato alla sua memoria.

Il jingle di apertura di Variety è una versione della canzone con lo stesso nome, eseguita dalla conduttrice dello spettacolo, Amanda Lear, appositamente per l’occasione. Grazie a questa trasmissione i media hanno finalmente ripreso a parlare di Stefania dopo averla ignorata per anni.

Alla vigilia del trentesimo anniversario della morte dell’artista, il 1 agosto 2011, Rai Storia ha mandato in onda un documentario omaggio alla soubrette dal titolo Ciao Stefania. Il film ripercorre le tappe più importanti della carriera dell’artista attraverso numerose pellicole dell’epoca della trasmissione, sia a colori che in bianco e nero, con Stefania nel ruolo della protagonista.

La sera di sabato 17 giugno 2017 la Rai ha trasmesso uno speciale nel blocco contenuti Techetecheté, ricreando alcune delle performance più memorabili dell’artista. Sua figlia Federica, nata nel 1972 dalla relazione con il sassofonista Tyrone Harris, si è esibita al Festival di Sanremo 2007 con il nome d’arte Jasmine e apparirà nel programma televisivo italiano Tale come guest star nel 2023.

Nonostante la sua morte prematura all’età di 30 anni, Rotolo ha saputo scrivere un capitolo indimenticabile della storia del teatro nazionale. Chi è Jasmine Rotolo? Scopri la sua età, marito, figli, canzoni, momenti salienti della carriera e attività quotidiane. Jasmine Rotolo è una cantante che ha ottenuto un modesto successo negli ultimi due decenni, ad eccezione di una breve pausa dalle luci dei riflettori in quel periodo.

Anche dopo tutti questi anni Seppur è ancora molto cara al cuore delle tante migliaia di italiani che l’hanno seguita con affetto. Ripercorriamo le tappe più importanti della sua vita personale e professionale.

La showgirl Stefania Rotolo e il sassofonista brasiliano Tyrone Harris avevano una figlia che non fu mai conosciuta né riconosciuta da suo padre. Cresce a Roma con la madre e il fratello Alessandro, ma trascorre lunghi periodi della sua giovinezza iscrivendosi in collegio.

All’età di sei anni inizia lo studio del pianoforte e della danza classica:

Per poi dedicarsi al canto. Stefano Rotolo, poco dopo aver compiuto vent’anni, perde la madre, lasciandolo orfano. Tre anni dopo, trova lavoro come guida turistica in Africa e si stabilisce in Tunisia, dove adotta lo pseudonimo di “Jasmin” (dal francese “jasmin”) dopo essere stata inondata dal fiore profumato.

Iniziando la sua carriera musicale come membro del gruppo hip hop Dei Sottotono nel 1997, rimase con il gruppo per diversi anni. Solo lei ha quello che vuole, mi sbaglio c’è qualcun altro, e chissà quando sei in questo momento. Queste sono le canzoni che ha registrato con i Sottotono.

Successivamente Renato Zero, caro amico di famiglia di Stefania Rotolo, la ospita per il suo tour mondiale 2004-2007. All’inizio del 2006, Jasmine ha pubblicato il suo singolo di debutto da solista intitolato “Nell’angolo”, che prevedeva la partecipazione dello stesso Zero, che ha anche aiutato con l’editing del testo.

Nell’estate del 2006 escono altri due singoli, Dammi ed Eurorentola. Jasmine partecipa al Festival di Sanremo 2007 nella categoria Giovani con il brano “La vita subito”, che si classifica al terzo posto. Il suo album di debutto, prodotto da Renato Zero e intitolato Salutami Jasmine, è stato pubblicato il 2 marzo 2007.

Ballerina, regista e cantante tecnicamente dotata; showgirl a tutto tondo del calibro che è quasi introvabile al giorno d’oggi; la Rotolo è nata il 23 febbraio 1951 a Roma. Martha Matoussek, la madre della ragazza, era una ballerina austriaca e chiaramente ha ereditato l’amore per questa forma d’arte da sua madre.

La carriera di Stefania inizia nel 1964, quando entra a far parte del gruppo dei Collettoni di Rita Pavone insieme a Renato Zero e Loredana Bertè. Ognuna delle trasmissioni a cui la giovane prese parte fu un successo strepitoso: Piccolo Slam, programma di musica disco da lei condotto nel 1977; Non stop; e Tilt, co-condotto con Gianfranco D’Angelo.

Stefania Rotolo Marito
Stefania Rotolo Marito
Sharing Is Caring:

Leave a Comment

error: Il contenuto è protetto !!