Pietro Taricone Moglie

Diffondi l'amore condividendo
Pietro Taricone Moglie
Pietro Taricone Moglie

Pietro Taricone Moglie – L’attrice e modella italiana di origine polacca Katarzyna Anna Smutniak, o Kasia , è nata il 13 agosto 1979.

Storia di vita dettagliata:

Ereditando l’amore per l’aviazione da suo padre, ha conseguito la licenza di pilota alla tenera età di 16 anni. Suo padre, Zenon Smutniak, era il comandante e futuro generale dell’aeronautica polacca. Ha partecipato a un concorso di bellezza quando aveva solo 17 anni e si è classificata seconda in Polonia.

Ha iniziato nel settore della modellistica dopo aver ottenuto lavori con alcuni dei migliori stilisti del mondo in luoghi tra cui Giappone, Stati Uniti, Regno Unito e Italia (dove vive dal 1998). Viene riconosciuta dapprima come testimonial della campagna pubblicitaria TIM del 2002 [citazione necessaria] dopo essere stata selezionata come.

Top Model dai talent scout per il casting della campagna di lancio del nuovo marchio di moda “EXPENSIVE” di Marcello Mastrantuono. Tutto questo è stato reso possibile dalle fotografie di Zooi Di Lorenzo.

Ha debuttato come attrice in Al momento giusto di Giorgio Panariello nel 2000, e ha incontrato il suo futuro marito, l’attore Pietro Taricone, sul set di Radio West del 2003. Da allora, Claudio Santamaria ha alternato ruoli cinematografici e televisivi, apparendo in spettacoli come Rino Gaetano.

Ma il cielo è sempre più blu (2007), diretto da Marco Turco, e Questa è la mia terra (2006-2008), diretto da Marco Turco. Raffaele Mertes. Entrambi gli spettacoli erano dedicati al compianto cantante Rino Gaetano, scomparso in giovane età.

Al momento giusto (2000) con Kasia Smutniak:

La sua filmografia comprende Ora e per sempre, diretto da Vincenzo Verdecchi, e 13dici a tavola, diretto da Enrico Oldoini, entrambi del 2004; e Peter Del Monte – diretto nelle tue mani, che gli è valso un Golden Globe come migliore attrice rivelazione nel 2008.

Nel 2009, abbiamo visto l’uscita rispettivamente di Tutta di Giuda e Barbarossa di Davide Ferrario e Renzo Martinelli; Il 2010 ci ha portato Da Parigi con amore e Scontro di civiltà di Pierre Morel e Isotta sopra un ascensore in Piazza Vittorio.

Toso e La Passione di Carlo Mazzacurati. Nel 2012 è stata presidente onoraria della 69esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.Nel 2013 ha interpretato Franca Gandolfi, moglie di Domenico Modugno, nella miniserie italiana Volare – La straordinaria storia di Domenico Modugno, andata in onda su Rai 1 il 18 e 19 febbraio 2013. La serie è stata diretta da Riccardo Milani e prodotta di Rai Fiction.

Tre anni dopo, è tornato sul grande schermo con Tutti con tutti di Rolando Ravello e Benvenuto Presidente! di Riccardo Milani, entrambi interpretati da Claudio Bisio. In Treatment, con Sergio Castellitto nel ruolo dell’affascinante Sara, sarà presentato in anteprima su Sky Cinema 1 il 1 aprile. Fa parte del Festival di Sanremo 2014, dove annuncia le canzoni eseguite dai musicisti in visita.

Qualche settimana dopo riceve il Nastro d’argento come migliore attrice protagonista nel film Allacciate le cinture (regia di Ferzan zpetek), che le vale anche la candidatura al David di Donatello, che poi non accetta. casa. Nello stesso anno viene scelta da Fendi come testimonial per la nuova fragranza Furiosa.

È apparso in una campagna per la fragranza Fendi Furiosa nel settembre del 2014. Nel 2016, ha recitato in Perfetti Strangers di Paolo Genovese e nel 2017 è stato co-protagonista in Moglie e marito di Simone Godano e Made in Italy di Luciano Ligabue.

Nel 2019, ha ripreso il suo ruolo dall’originale italiano nella versione polacca di Perfetti sconosciuti, intitolata (Nie)znajomi. [8] Nel 2021, interpreterà il ruolo di Livia Drusilla nella serie TV italo-britannica Domina di Simon Burke, in cui interpreterà la terza moglie dell’imperatore Augusto.

Ha incontrato il suo futuro marito, Pietro Taricone:

Sul set del film Radio West del 2003, e i due sono stati romanticamente coinvolti fino alla sua prematura morte in un incidente di paracadutismo nel 2010. Sophie è nata da loro il 4 settembre 2004. Ha iniziato a frequentarsi il produttore Domenico Procacci nell’estate del 2011. Leone, il primo figlio della coppia, è nato in un ospedale di Roma il 20 agosto 2014. Il 9 settembre Kasia Smutniak sposa Procacci, l’uomo dei suoi sogni .

La bellezza polacca di 41 anni, che ha vissuto una vita lunga e drammatica, è la protagonista della nuova serie televisiva di Sky “Domina”, che racconta la storia dell’antica Roma dal punto di vista delle donne.

Le persone in Italia spesso pronunciano male il nome di Kasia Smutniak, chiamandola Katia. Anche il suo cognome è difficile da dire. Datele un nome (usando le stesse vocali e consonanti) e saprete chi è: la splendida modella e attrice nata a Pila, in Polonia, il 13 agosto 1979, e poi diventata cittadina italiana. È la discendente dell’ufficiale dell’aeronautica polacca e futuro generale Zenon Smutniak.

Pietro Taricone Moglie

Kasia è stata esposta al mondo dell’aviazione fin dalla giovane età e ha sviluppato una l di conseguenza, ama volare. Quando aveva solo 17 anni, partecipò e si classificò seconda in un importante concorso di bellezza polacco. Ha iniziato come modella e da allora ha lavorato con alcuni dei migliori stilisti del mondo in paesi come il Giappone, gli Stati Uniti, il Regno Unito e l’Italia (dove vive dal 1998).

La bellezza polacca di 41 anni, che ha vissuto una vita lunga e drammatica, è la protagonista della nuova serie televisiva di Sky “Domina”, che racconta la storia dell’antica Roma dal punto di vista delle donne.

Kasia ora è un’attrice di successo e ha una nuova famiglia adorabile, ma il suo nome e la sua immagine saranno sempre legati a Pietro Taricone. Era il 2003, aveva 28 anni ed era appena reduce dal grande successo del Grande Fratello (2000, la prima stagione del reality che avrebbe rivoluzionato per sempre il linguaggio televisivo).

La sua carriera di attrice stava per decollare quando incontrò due spiriti liberi sul set di Radio West (2003); all’epoca aveva 24 anni. Così ebbe inizio una profonda storia d’amore. DIRITTI MANTENUTIKasia Smutniak nel 2019: quanti anni ha, il suo ultimo film, il suo Instagram, la sua battaglia contro la vitiligine, suo marito e i loro due figli piccoli.

In Il Colibr, Kasia Smutniak interpreta il ruolo dell’interesse amoroso sullo schermo di Pierfrancesco Favino. Kasia Smutniak è nata il 13 agosto 1979 nella città polacca di Pila da Zenon Smutniak, generale dell’aeronautica polacca.

A 16 anni hai conseguito il brevetto di pilota di aliante. È entrata e si è classificata seconda in un concorso di bellezza polacco, che ha lanciato la sua carriera come modella globale. Nel 1998 si è trasferita in Italia, dove ha tentato di avviare la carriera di attrice.

Smutniak ha lavorato sia al cinema che in televisione. Ha recitato insieme a John Travolta e Jonathan Rhys nel film del 2010 Da Parigi con amore. Tre anni dopo interpretò la moglie del cantante, Franca Gandolfi, nella miniserie Volare – La grande storia di Domenico Modugno.

Il film Perfetti Diritti del 2016 diretto da Paolo Genovesi è ampiamente considerato come uno dei suoi lavori migliori. Successivamente ha interpretato Livia Drusilla, la terza moglie di Ottaviano Augusto, nel film Domina. Recita insieme a Pierfrancesco Favino nel film in uscita nel 2022 Il Colibr.

Dopo aver partecipato alla prima stagione del Grande Fratello:

Conosce Pietro Taricone nel 2003 con l’intenzione di intraprendere la carriera di attore. Kasia Smutniak e Taricone hanno iniziato a frequentarsi dopo essersi incontrati sul set di Radio West. Sophie, la loro unica figlia, è nata loro un anno dopo, il 4 settembre 2004. Il paracadutismo è stata una delle numerose attività che la coppia ha praticato insieme. Tuttavia, il 29 giugno 2010, Pietro Taricone muore tragicamente durante una sessione di volo, forse a seguito di una manovra mal riuscita.

L’attrice è legata sentimentalmente dal 2011 al produttore 19enne Domenico Procacci. Ha dato alla luce Leone il 20 agosto 2014, dal produttore. Il matrimonio ha avuto luogo il 16 settembre 2019.L’attrice soffre di vitiligine, una condizione esteticamente debilitante ma che non comporta rischi per la salute. In realtà porta a chiazze di pelle più chiare dove la produzione di melanina è ridotta.

Chi è Kasia Smutniak adesso, tra film e programmi TV e amori infiniti attuali e passati?

Ad oggi, chi è Kasia Smutniak? Un artista performativo. Inoltre, tra i più apprezzati. Smutniak è una Perfetta Sconosciuta (per chi ci legge da Marte: citiamo il film di Paolo Genovese), ma è anche l’amore eterno di Pietro Taricone, un ex modello che non ha paura di invecchiare, un’attrice che ha sdoganato vitiligine, moglie di Domenico Procacci e madre di Sophie e Leone.

Giusto; è una combinazione di diverse cose. Quindi, torniamo indietro nel tempo e proviamo a capire chi era Kasia Smutniak prima di diventare la persona che è oggi. Oltre a Smutniak, chi altro è stata la moglie di Taricone?

Il suo nome di battesimo completo è Katarzyna Anna Smutniak (ringraziamo con gratitudine coloro che hanno coniato il diminutivo Kasia), è nata a Pila, in Polonia, il 13 agosto 1979. Sì, il suo segno zodiacale è Leone per tutti voi nerd astrologi là fuori. Poiché suo padre è un generale dell’aeronautica, ha naturalmente sviluppato una passione per il volo.

La sua non era la solita curiosità; all’età di 16 anni aveva la licenza di pilota di aliante. La sua potenziale carriera di pilota viene però rovinata dai concorsi di bellezza: a 7 anni ne vince subito uno, classificandosi seconda, e da quel momento diventa evidente che non esiste per nessuno.

Il futuro della ragazzina non riguarda solo gli aerei ehm, reale o cartaceo. I primi passi (professionali) di Kasia vengono compiuti sulle passerelle e da allora ha ampliato i suoi orizzonti fino a includere l’industria della pubblicità e dell’intrattenimento.

Nel 1998 si trasferisce in Italia dopo essere stata scoperta dall’agenzia di moda milanese Why Not; nel 2002 diventa famosa come portavoce di Tim, seguendo le orme di Stefano Accorsi (ricordate il mito: due è meglio di uno).

Dopo il successo del film Al momento giusto (2000), ha continuato a recitare in Radio West di Alessandro Valori (che ha segnato una svolta nella sua vita romantica; ne parleremo più avanti) e in una serie di altri programmi TV e film, come This Is My Land, Giuseppe Moscati, Caos Calmo, la miniserie Volare su Modugno.

L’adattamento italiano In Treatment:

Il classico cult Perfetti sconosciuti, il film della Liga Made in Inoltre, il film Il colibrì sarà presto proiettato nelle sale vicine Voi. Nastro d’argento come migliore attrice protagonista in Allacciate le cinture di Ozpeteck, bronzo come migliore attrice non protagonista in Loro e mecenate della Mostra del Cinema di Venezia nel 2012 (beh, tecnicamente quest’ultimo non è un premio ma fa parte del curriculum): questa è la storia dei suoi premi.

Ma, come dicevamo, nell’industria cinematografica c’è molto più del semplice tandem di Kasia Smutniak. C’è molto altro da dire, a cominciare da quella storia d’amore indimenticabile (anche per noi, adorabile Kasia). Io e Pietro Taricone stiamo avendo una seria conversazione d’amore. Facciamo ancora una volta un rapido riavvolgimento del nastro.

Era il 2003. Aveva da poco concluso la prima stagione del Grande Fratello, controverso reality show che ancora ci faceva conoscere personaggi coloriti come l’agguerrito Taricone. È stato il primo bodybuilder intelligente ad apparire in televisione.

È il primo vero eroe del genere reality. Il successo di Taricone gli fa ottenere un ruolo nel film Radio West, dove incontra l’amore della sua vita, Kasia. Ammette che ha difficoltà a distogliere lo sguardo da lei. Tra loro ci fu un’attrazione immediata e mortale. Sappiamo tutti che Taricone è morto in un incidente con il paracadute nel giugno del 2010.

Era giovane per la sua età, aveva solo 35 anni. Tutti sono scioccati dalla sua morte, soprattutto Kasia, che ha perso l’amore della sua vita così all’improvviso. Stavano insieme da 7 anni e condividevano la custodia della figlia di 5 anni, Sophie Taricone.

Per questo motivo era scioccante. Kasia però ha sempre mantenuto molto riserbo sulla vicenda, rilasciando solo poche parole (come è giusto che sia). Tuttavia, in onore del tuo socio, hai fondato la Pietro Taricone Onlus, un’organizzazione di beneficenza. Una delle prime iniziative è stata quella di costruire una scuola nel villaggio nepalese di Ghami, nel distretto settentrionale del Mustang.

Pietro Taricone Moglie
Pietro Taricone Moglie
Sharing Is Caring:

Leave a Comment

error: Il contenuto è protetto !!