Paulo Dybala Infortunio

Diffondi l'amore condividendo
Paulo Dybala Infortunio
Paulo Dybala Infortunio

Paulo Dybala Infortunio – Lo sfortunato ginocchio sinistro di Paulo Dybala è stato analizzato nella notte a Villa Stuart. La risonanza magnetica (MRI) ha rivelato una lieve sterzata del legamento collaterale, mentre sono presenti la croce e la distorsione. Nessun intervento chirurgico necessario, si spera in una pronta guarigione per poter giocare contro l’Inter il 29 ottobre.

Dybala è stato costretto a fermarsi per un po’, ma non per molto. Dall’angoscia profonda per l’esito della partita di Cagliari al pianto ansioso del calciatore sotto il sole cocente in campo. Tuttavia l’intervento chirurgico è stato evitato a causa degli accertamenti strumentali postoperatori. Dybala ha riportato un infortunio debilitante ai legamenti collaterali. Deluso per aver dovuto saltare l’impegno in Nazionale, ma voglia di tornare in campo il 29 ottobre contro l’Inter.

Altrettanto importante per Mou, Lukaku:

Da allenatore della squadra, Mourinho può finalmente tirare un sospiro di sollievo grazie allo straordinario sostegno che ha sempre ricevuto dalla tribuna. Dopo il ko di Marassi sono arrivate tre vittorie consecutive, tutte con un gol in apertura e dieci gol totali, tutto merito in gran parte di Lukaku, autore di sette gol in sette partite.

Come l’incredibile esordio dell’Inter di Antonio Conte, che poi vinse lo scudetto; solo il Manchester United ha segnato più gol nella prima partita della stagione 2017. Senza Dybala, il partner offensivo di Lukaku nella prossima partita di Sky (domenica, 12.30 dopo l’intervallo) sarà Belotti.

Per due ex luminari come Mourinho e Lukaku, però, avere Dybala in campo contro l’Inter è molto più di un barlume di speranza. Con lo Special One che si prepara a rifornire la sua coppia di super attacco proprio al Meazza. Dybala il dado di prova: ecco quando torna la Joya.

La Roma torna dal Cagliari con una vittoria di misura ma la notizia devastante che Paulo Dybala salterà il resto della stagione. C’era l’ipotesi di un lungo stop per la sfortunata Joya, ma i primi accertamenti hanno tranquillizzato i tifosi giallorossi.

La sfortuna di Dybala:

Dybala di Prati entra forte al 35′. L’aggressore rimane a terra dolorante dopo aver battuto la testa. L’argentino si rialza con uno zoppic e un’occhiataccia, ma crolla dal dolore dopo aver colpito la prima palla, ed è costretto ad alzare bandiera bianca e ad abbandonare il campo in lacrime. E al suo posto Mou lascia entrare Belotti.

Le parole di Mou Già durante la partita di rissa, Mou ha mostrato segnali di estrema preoccupazione. Preoccupazione espressa pubblicamente dopo la partita dallo Special One. Il tecnico ha così espresso il suo giudizio sulla situazione attuale dell’argentino: “Non c’è ottimismo dice a Dazn -. Parole che hanno scosso l’età dell’oro.

Le condizioni di Dybala:

Dybala è già stato sottoposto ad accertamenti strumentali per stabilire la natura e l’entità della sua disgrazia. A Villa Stuart sia la Roma che l’attaccante hanno potuto tirare un profondo respiro di sollievo. Non ci sono prove di tendinite, danni ai legamenti o rotture del menisco, ma sembra che la Joya abbia contribuito a una scossa sostanziale al legamento collaterale.

Ciò significherebbe saltare le partite contro Monza (in programma il 22 ottobre) e Slavia Praga (in Europa League) del 26 ottobre a causa del rientro dalla sosta per le Nazionali. Dybala non viaggerà con la Nazionale argentina. La Roma spera di riavere l’ex Juventus per il big match di San Siro del 29 ottobre contro l’Inter.

Come sta Dybala? Piangere per un intervento chirurgico al gino andato storto in Cagliari-Roma. Cos’è successo e le citazioni di Mou su Eurosport La Roma non si calma nemmeno dopo la batosta per 4-0 in trasferta contro il Cagliari, e la squadra aspetta con ansia di sapere come starà l’infortunio al ginocchio di Paulo Dybala, espulso al 38′. Visto che Dybala non è ottimista, non lo sono nemmeno io, e questo spaventa Mourinho. Senza dubbio lo perderemo per un po’.

Dybala ai tifosi della Roma: “Il mio futuro? Spero che Mourinho sia il mio allenatore, ma non ho idea di cosa succederebbe se lo fosse. Cosa riserva il futuro di Dybala? Mi piacerebbe essere allenato da Mourinho.

Anche dopo la sbilanciata e preziosa vittoria esterna in campionato per 4-0, la Roma non ha ancora motivo di sorridere o di stare tranquilla. A causa di un doloroso alterco in campo con il centrocampista del Cagliari Prati, l’atmosfera si è rovinata e giocatori e tifosi sono rimasti con il fiato sospeso.

Dybala è stato sostituito al 38′, con i giallorossi in vantaggio per 2-0. La Joya, invece, viene colpita al ginocchio sinistro e si mette subito le mani tra i capelli, chiedendo di essere scambiata con l’orso panda. Dopo aver parlato brevemente con il medico sociale della Roma, Dybala è uscito dal campo con le proprie gambe, ma non è riuscito a trattenere le lacrime, mettendosi ripetutamente le mani sul viso e sull’evento. di solito restituendoli ai suoi occhi.

Estremamente preoccupato e scuro in volto, José Mourinho ha le mani sulla testa dopo aver visto l’espressione del suo giocatore, il numero 21, in campo. Mostra un misto di sgomento e preoccupazione.

Paulo Dybala Infortunio

La diagnosi iniziale di raffreddore suggerisce una lussazione traumatica del ginocchio sinistro; tuttavia, come spesso accade in tali situazioni, l’intera portata della sfortuna non sarà nota fino a quando non verranno eseguiti i test lunedì o martedì. Sembra però che la Roma e Mourinho potrebbero dover rinunciare per un po’ al loro status di star.

Mourinho ha dichiarato dopo la partita a DAZN: “Non siamo ottimisti, temiamo di perderlo per un po'”. Per quanto riguarda la salute di Dybala, José Mourinho è stato tutt’altro che ottimista. Visto che Dybala non è un ottimista, non posso esserlo neanche io. Anche se tengo molto alle sensazioni viscerali dei giocatori, dobbiamo ancora aspettare i risultati dei test. Aspettiamo che i medici finiscano gli esami e parlino con lui, ma se lui non è ottimista, allora non lo sono nemmeno io. Siamo senza Paulo da troppo tempo.

Il potenziale contratto a lungo termine di Dybala con la Roma rafforzerebbe una linea di fondo che comprende già Renato Sanches, Chris Smalling e il capitano Lorenzo Pellegrini, tra gli altri, degli anni Novanta.

Mou mi vuole nella Roma?’ – ha urlato Totti. Lo penso davvero. E con Lukaku e Dybala…”favore, fate girare questo articolo! Dybala esce piangendo; lobo dell’orecchio destro distorto L’argentino è stato costretto ad abbandonare il campo nel primo tempo contro il Cagliari; la gravità del suo infortunio verrà determinata nei prossimi giorni.

A volte la paura è schiacciante. Mentre Pellegrini, Sanches e Smalling sono tutti fuori gioco per Trigoria, Mourinho e i fedelissimi della Roma in questo momento sono preoccupati per la salute di Paulo Dybala. Il giocatore che, insieme a Lukaku, è determinante per il successo dello Special One.

Al 38′ della sfida contro il Cagliari, l’allarme suona con il 2-0 dei giallorossi e la sensazione che nulla possa far vacillare la fiducia della squadra romana, che già mentalmente si prepara a rientrare nei tunnel prima della ripresa. Mou e lo staff medico sono stati conquistati da una partita combattuta tra Joya e Prati, sfociata in un contatto al ginocchio sinistro di Prati; l’argentino ha subito chiesto il cambio.

Come già detto, le impressioni non sono favorevoli, almeno in base alle risposte dei protagonisti. Dybala, infatti, si è subito messo le mani tra i capelli e, dopo un breve colloquio con il dottor Costa, ha deciso di andarsene senza cercare di trattenere le lacrime, riposizionando invece più volte le mani sul viso prima di riportarle agli occhi.

In ansia anche Mourinho, che, come il suo allievo, ha reagito mettendosi le mani sulla testa non appena ha visto il numero 21 cadere a terra ed uscire dal campo di gioco senza alzare nemmeno il minimo sopracciglio. Le prime informazioni parlano di una lussazione del ginocchio sinistro, ma l’entità complessiva della disgrazia, compresi eventuali effetti sull’eredità del paziente, non si saprà prima di domani o dopodomani.

Né Paulo né io siamo ottimisti. Queste le parole di José Mourinho dopo la vittoria per 4-1 della Roma sul Cagliari, descrivendo la sfortuna di Paulo Dybala in partita. Una citazione del tecnico portoghese su DAZN recita: “Mi fido sempre dei giocatori e se lui non è ottimista, non lo sono neanche io. Dobbiamo ancora aspettare l’esito dei test, ma ho molta fiducia nella squadra”. gli atleti e la loro comprensione del proprio corpo. Né Paulo né io siamo particolarmente ottimisti.

Poco dopo, il grido di battaglia dei giallorossi è stato:

Aspettiamo gli esami, i medici parleranno dopo che li hanno somministrati. Al giocatore ho fatto solo una domanda, e lui non è ottimista, e nemmeno lo sono”. I.Un passo avanti dal punto di vista del gioco per i giallorossi è stata la soluzione con due mediani, e lo Special One ha commentato così: “Cercavamo più solidità dopo la bizzarra partita di Genova.

Abbiamo analizzato a lungo quella partita e abbiamo deciso che, visto che non siamo una squadra particolarmente veloce o intensa in mezzo al campo – al di là di Renato Sanches – e che abbiamo perso anche Cristante, era fondamentale trovare un po’ di stabilità. Uno dei due flanker è sempre in panchina. Abbiamo lottato per raggiungere un equilibrio migliore e pensiamo di esserci riusciti. Non ci siamo fatti male col piede sbagliato o all’aperto.

Quando Paulo ha il possesso palla in campo, la sua area è a sinistra, mentre quella di Pellegrini e Aouar è a destra. Oggi è stata impegnativa perchè la nostra panchina era parcheggiata in mezzo al campo con solo bambini. Era difficile dopo i tre gialli del primo tempo. Il gioco non poteva passare a una palla ferma in nessun momento. Abbiamo cercato di trovare un equilibrio migliore.

Mourinho ha risposto alle speculazioni sulla sua sessualità e sull’atmosfera che percepiscegli gira intorno dicendo: “Non so di cosa stai parlando”. Il mio contratto attuale è valido fino al 30 giugno. So esattamente cosa voglio, cioè aiutare la Roma in ogni modo possibile. Non c’è nessun problema con me.

Sono molto felice oggi perché la Roma ha vinto e io ho potuto farne parte. Voglio aiutarli a raggiungere i risultati desiderati per tutte le persone coinvolte. Quando l’esterno Zalewski è inciampato e si è scontrato accidentalmente con la spalla di un giocatore del Verona in mezzo al campo, i Giallorossi erano già in svantaggio allo Stadio Bentegodi.

Il nazionale polacco sembrava stordito e disorientato dopo la collisione, ed è stato curato per diversi minuti prima di essere sostituito. Il fatto che sia riuscito a lasciare il campo con le proprie gambe è incoraggiante, ma è stato portato in ospedale per la valutazione di una possibile commozione cerebrale.

Dopo aver saltato il 2-2 di apertura della stagione contro la Salernitana per squalifica, Dybala ha fatto la sua prima apparizione dell’anno. Secondo DAZN e Sky Sport Italia, La Joya è uscito dal gioco al 68′ a causa di problemi muscolari alla coscia destra dopo aver iniziato la partita.

Renato Sanches, arrivato alla Roma in prestito con diritto di riscatto dal Paris Saint-Germain, è fermo da un paio di settimane per problemi muscolari. Dopo il salto: La sfortuna di Dybala: lo stress degli esami toglie sollievo alla Roma.

Dopo il rientro nella Capitale, sabato mattina Paulo Dybala è stato sottoposto a controlli medici pre-partita, che hanno evidenziato solo una lieve abrasione al legamento collaterale dell’occhio sinistro. Nessun interesse all’inguine o al menisco e, soprattutto, nessun infortunio per l’argentino che potrebbe tornare a disposizione di Mourinho molto prima del previsto.

A causa della sua intensa rivalità con il difensore del Cagliari Giorgio Altare, Paulo Dybala è stato costretto a lasciare il campo al 37′ della partita. Gli accertamenti diagnostici eseguiti sull’argentino hanno evidenziato una lieve deviazione del condilo sinistro del femore. Poiché non sono state riscontrate lesioni al menisco o alla gamba storta, la gravità dell’epidemia è stata inferiore al previsto.

Il periodo di recupero di Dybala alla Roma Dybala sta già lavorando per guarire il prima possibile. Il giocatore argentino è entrato nella fase di recupero attivo e attualmente sta allenando forza e resistenza. Il tempo di recupero stimato è di tre settimane.

L’attaccante, quindi, dovrà tornare in campo entro la fine di ottobre. La Joya ha già battuto alcuni avversari. Il suo ritorno in campo rappresenterebbe un enorme stimolo per la Roma che tenta di entrare nella foto dei playoff della Champions League.

Paulo Dybala Infortunio
Paulo Dybala Infortunio
Sharing Is Caring:

Leave a Comment

error: Il contenuto è protetto !!