Franco Antonello Ex Moglie

Diffondi l'amore condividendo
Franco Antonello Ex Moglie
Franco Antonello Ex Moglie

Franco Antonello Ex Moglie – L’ex Moglie Franco Antonello Franco Antonello ha fondato un gruppo chiamato “I giovani delle Fate” per aiutare i bambini autistici. Il primo bambino autistico umano lo ha ispirato ad avviare il gruppo di supporto che ora gestisce.

Tuttavia, approfondiamo l’identità dei seguaci di Franco Antonello. Un padre e un figlio una volta hanno trascorso molto tempo in tournée negli Stati Uniti su una motocicletta Harley-Davidson. Una nuova opportunità per approfondire la tua relazione reciprocamente vantaggiosa.

Nel 2012 l’autore Fulvio Ervas ha pubblicato un libro intitolato:

Se ti abbraccio non ti spaventare” in cui racconta la sua versione del viaggio in moto di Franco e Andrea Antonello. I figli di Bianca e Franco Antonello, Andrea e Alberto, hanno la madre Bianca. Una donna tranquilla e riservata che collabora all’iniziativa “I bambini delle fate”. Ha perso una gita in famiglia perché è rimasta a casa con la figlia minore, Andrea. Alberto Antonello è rimasto gravemente ferito in un incidente stradale il 31 ottobre 2019.

Si prega di accettare i cookie per visualizzare questo contenuto:

Dopo aver lasciato una festa al King’s Disco di Jesolo. Giulia Zanardin, compagna del giovane, è morta a 18 anni. A volte devi fare un passo indietro e pensare alle cose. Perché la tragedia sembra travolgere certe famiglie? Parliamo dell’alchimia tra Bianca e Franco Antonello, l’imprenditore di Castelfranco Veneto la cui biografia ha ispirato il romanzo di Fulvio Ervas. Film come “Se ti abbraccio, non aver paura 2012” e “Tutto il mio pazzo amore” sono attualmente in programmazione nelle sale.

Tu e tuo figlio autistico Andrea avete passato tutta la vita a lottare per la felicità reciproca. Dopo aver perso la fidanzata, Giulia Zandarin, in un fatale incidente stradale, Bianca e Franco si sono precipitati in ospedale per stare accanto al figlioletto Alberto nel reparto di terapia intensiva della struttura di Mestre.

Il giovane si è appena svegliato da un coma farmacologico e si trova di fronte alla dura realtà: Giulia è scomparsa. Durante la sua vuota ascesa alla fama, il suo nome è stato diffamato. Ed è probabile che tu abbia già iniziato a ripetere gli eventi che ti hanno portato a ciò;

Franco e Bianca Antonello hanno due figli:

Andrea e Alberto. Una donna tranquilla e riservata che collabora all’iniziativa “I bambini delle fate”. Sono finiti in questo letto d’ospedale perché lei ha scelto di restare a casa con il figlio più piccolo, Andrea, invece di accompagnare il marito e il figlio maggiore nel loro viaggio.

La storia inizia la notte di Halloween quando la polizia lo arresta con cinque amici e una piccola quantità di marijuana in un barattolo vicino a Venezia. La mia patente di guida è stata revocata. Invece di tornare nel suo appartamento, Alberto va al King’s di Jesolo con la fidanzata Giulia, usando il suo brevetto provvisorio. Bevono, si ubriacano e ballano fino al sorgere del sole. Dopo essere tornati a Treviso Mare, abbiamo subito un acquazzone improvviso. La ragazza di 12 anni è morta per un trauma cranico.

Alberto subisce subito un colpo mortale, cade in coma e viene messo in un sonno prolungato sotto l’effetto di droghe. Poi arriva la terribile consapevolezza che prima o poi dovrai fare i conti con la terribile realtà di questa morte silenziosa. Mentre la condizione “evolve sotto costante osservazione”, i medici dell’Ospedale Angelo di Mestre sono ottimisti sulla prognosi del ragazzo. Nel frattempo, Alberto è stato arrestato per guida in stato di ebbrezza e omicidio dopo essere risultato positivo alla sostanza stupefacente.

Tuttavia, sono già stati effettuati accertamenti in bar e locali mondani della città. L’atteggiamento di “La gente prega, critica, condanna” nella società odierna ha frustrato il padre del ragazzo, che non lo lascia da giorni. Quindi devo chiedere: non pensi che la morte sia una punizione adeguata per noi? Sarebbe stato bello avere Giulia nella nostra famiglia. Vivevano insieme da molto tempo ed erano poco distanti da casa mia quando dissi a Franco Antonello: “Lei” Stavo con Alberto da un po’ e sembravano molto felici.

Ex Mogile Franco Antonello Ci siamo abbracciati e lui mi ha detto:

Calmati papà, vado a dormire fuori”. Era il 31 ottobre. Dan ok e un film Franco e Andrea, il cui padre possiede una squallida società di pubbliche relazioni ma l’ha lasciata per essere più vicino al figlio autistico, hanno fondato I Bambini delle Fate, un’organizzazione no profit dedicata ad aiutare i bambini in circostanze simili.

Andando oltre gli angusti confini della cultura veneziana, l’insegnante e autore Fulvio Ervas ha adattato una storia che incuterà timore in ogni genitore che si trova di fronte a un figlio difficile. L’autore e il suo amico Antonello hanno trascorso un intero anno sotto il pergolato di casa Ervas. In occasione del 18° compleanno del ragazzo, Franco aveva raccontato al figlio la sua fantastica avventura in moto attraverso gli Stati Uniti e il Sudamerica. L’autore ha un grande rispetto per la forza e la determinazione dell’amato nonno;

Figlio che vuole dargli la migliore vita possibile nonostante le sue circostanze. Un giorno, durante queste conversazioni, Andrea esce in giardino, salta in piedi ed è pronto ad abbracciare tutti. Così, l’autore racconta la storia del padre che non si arrende mai, così come la storia del giovane che apparentemente vuole disperatamente andarsene di casa. Ora che Antonello ha due ragioni per soffrire, potrebbe chiedersi se, come molti genitori di bambini dotati, non fosse troppo concentrato su di lui e trascurasse il fratellino.

Alberto si è sempre sentito imbarazzato dalla personalità unica di suo fratello. Il mio cuore sussultò di gioia quando li vidi di nuovo come la famiglia unita che erano sempre stati. Oggi possiamo sopravvivere a tali avversità solo se lavoriamo insieme. La cronaca, quell’accozzaglia di passi falsi e maleducazione nata da un destino davvero atroce, ha sempre fatto parte dell’esistenza di questa famiglia e ha alimentato sia la letteratura che il cinema.

Nel libro Se ti abbracci non aver paura di Fulvio Ervas, scritto da Franco e Andrea a quattro mani, Fulvio racconta la storia di come Franco abbia lasciato il lavoro in tenera età per prendersi cura di lui. Il regista premio Oscar Gabriele Salvatores ha usato la frase “i volti sorridenti sono i benvenuti” nel suo film All My Crazy Love, presentato in anteprima mondiale all’ultima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia ed uscito nelle sale il 24 ottobre. Claudio Santamaría interpreta il padre nell’adattamento cinematografico, che dà una nuova cornice alla storia.

Il bambino si chiama Giulio Prann:

La mamma Valeria Golino e il papà Diego Abatantuono. Tuttavia, l’altro figlio di Franco è attualmente una fonte di ispirazione. A seguito di un incidente stradale avvenuto venerdì mattina a Musile di Piave, in provincia di Venezia, Alberto, 19 anni, è rimasto in coma ed è morta la fidanzata di 12 anni, Giulia Zandarin. Dopo aver festeggiato Halloween in una discoteca di Jesolo, i due sono tornati in albergo con la Mercedes di Alberto.

I carabinieri di San Donà di Piave hanno annunciato che domenica 28 maggio 2023 riceveranno Franco Antonello e il figlio autistico Andrea, che il padre ha aiutato per tutta la vita. Chi sono esattamente Franco e Andrea? Cosa sappiamo veramente di loro? L’imprenditore Franco Antonello di Castelfranco Veneto. Un film intitolato Tutto il mio folle amore è stato tratto dalla sua storia ed è stato diretto da Gabriele Salvatores.

L’imprenditore è nato e cresciuto in provincia di Treviso, e nell’anno zero, se così possiamo definirlo, ha scoperto che il suo primo figlio aveva l’autismo. Per concentrarsi completamente su suo figlio, Franco ha cambiato il suo stile di vita e le sue responsabilità, affidando il controllo dell’azienda di famiglia ai suoi dipendenti.

Franco Antonello Ex Moglie

Senza arrendersi di fronte alle avversità:

Franco Antonello ha preso le redini della sua vita con il sorriso e tanto amore. Ha anche scelto di sostenere altre persone che soffrono e si trovano in situazioni simili e sostenere progetti legati all’autismo e ad altre disabilità. A tal fine è stata creata la Fundación i Bambini delle Fate, che funge da ponte tra il settore non profit e quello lucrativo con uno stile di gestione aziendale.

Proprio dal viaggio negli Stati Uniti con il figlio Andrea nasce il romanzo e il successivo film Se ti abbraccio non aver paura di Fulvio Ervas. Dopo aver lasciato il lavoro nel 2005, Papà Franco ha ora pubblicato quattro libri per aiutare chiunque si trovi in ​​una situazione simile e non possa prendersi cura dei propri figli da solo.

Chi è la donna? Chi è esattamente la madre di Andrea?

L’uomo con cui era fidanzata ha solo 18 anni e lei non l’ha accompagnato nel suo viaggio. Mostra loro dei calamari e delle pietre. Abbiamo fatto molto rumore. Ci sacrifichiamo tanto per la nostra famiglia, forse troppo.

Ad un certo punto verrà catturato un mollusco. O continui a piangere o lavori a qualcosa, così ci hanno detto. E abbiamo deciso di darci un po’ di lavoro. Franco Antonello, 60 anni, ha segnato la sua vita con “un uragano, due uragani, sette tifoni”. Breve valutazione di una paziente di 3 anni da parte di un medico: “Suo figlio è probabilmente autistico” La diagnosi era completamente sbagliata. È l’inizio di una nuova vita.

Andrea, il piccolo, adesso ha 27 anni e vive da solo (con le telecamere). Suo padre ha “fatto su di giri” e da allora sta bene. Ha portato la sua etica del lavoro e il realismo di un imprenditore veneziano in questa nuova sfida. Ha accettato di avventurarsi nell’ignoto. Nel 2010, ha dato una svolta alla sua vita partecipando a un tour in moto di tre mesi con il suo fidanzato.

Hanno rotto molti stereotipi e hanno viaggiato negli Stati Uniti come una squadra:

Lo spettro dell’autismo viaggia da Miami alle Ande. Un film di Salvatores, Tutto il mio folle amore, era tratto dal libro Se ti abbraccio non aver paura, che divenne un bestseller mondiale quando il suo autore saltò nella nebbia. In arrivo anche papà e figlio. In riconoscimento del comune impegno a promuovere gli obiettivi dell’impresa sociale “I bambini delle destinazioni” fondata nel 2005.

La teoria principale dell’indagine è che Alberto abbia subito un attacco di sonno. Invece il legale del giovane, Giuseppe Romano, ha presentato prove di un’indagine che potrebbe far ipotizzare il coinvolgimento di un’altra parte. Il 21enne afferma di non ricordare a causa del coma, ma la sua ultima immagine mostra un paio di fari, forse di un’altra macchina che lo sorpassa.

Le spie del Dipartimento della Difesa affermano inoltre che il lancio di un veicolo autonomo con un caso convenzionale di sonnolenza non è del tutto identificabile. Un’improvvisa e brusca deviazione dalla rotta sembra più un tentativo di evitare un ostacolo. Tuttavia, gli investigatori non hanno trovato prove di veicoli coinvolti. La difesa di Antonello impugnerà il verdetto e appellerà.

Franco Antonello Ex Moglie
Franco Antonello Ex Moglie
Sharing Is Caring:

Leave a Comment

error: Il contenuto è protetto !!