Francesco Guccini Malattia

Diffondi l'amore condividendo
Francesco Guccini Malattia
Francesco Guccini Malattia

Francesco Guccini Malattia – Francesco Guccini ha detto: “La maculopatia bilaterale mi impedisce di leggere”. Francesco Guccini non è mai stato il tipo che si è aperto riguardo alla sua vita personale, quindi la sua rivelazione di soffrire di maculopatia bilaterale è stata una sorta di shock per tutti.

Al pubblico del festival letterario La città dei lettori aveva spiegato di essere affetto da una malattia degenerativa che gli aveva colpito entrambi gli occhi e gli rendeva impossibile la lettura. Li vedo camminare, ma solo fino a un certo punto; dopodiché non riesco più a leggere.

Sono in grado di scrivere con il computer poiché ingrandisce le lettere. Oh, quanto desidero rannicchiarmi con un buon libro! Ho gli audiolibri, ma non sono la stessa cosa”, ha spiegato Guccini. Non riesco più nemmeno a leggere il giornale e questo mi dà davvero fastidio perché prima leggevo spesso.

Francesco Guccini ha aggiunto:

Il mio vero lavoro era leggere libri”, gettando una luce indiretta su una malattia chiamata maculopatia che colpisce milioni di persone ogni giorno. Questa malattia attacca la macula al centro della retina, causando la perdita della visione centrale ed eventualmente periferica nei soggetti che ne sono affetti. Ne consegue una grave limitazione della funzione visiva, che diminuisce l’indipendenza della persona che vi è costretta.

Anni fa, quando la sua malattia era appena agli inizi, Francesco Guccini parlò per la prima volta dei suoi problemi di salute. Sebbene il rapporto dell’artista con la musica sembri essere cambiato poco nel tempo, secondo quanto riferito all’epoca era frustrato poiché non era in grado di muoversi e svolgere le sue consuete attività quotidiane. Secondo una citazione che ha fatto a un festival letterario per il lancio del suo ultimo libro, Tre cene (L’ultima invero è un pranzo), non si “assoda” più alla musica.

Guccini Francesco. Un genio musicale e un genio letterario in egual misura. Iscriviti a Vanity Weekend per ricevere la copertina alternativa di Vanity Fair (e molto altro). Francesco Guccini e la maculopatia bilaterale: qual è la tipica malattia legata all’età?

Questa condizione, nota anche come “degenerazione maculare”, attacca la macula, la regione centrale della retina essenziale per una visione chiara. Ne esistono solo due tipi e esistono trattamenti efficaci per uno di essi ma non per l’altro.

La mia vera vocazione nella vita era quella di essere un lettore di libri. Mentre Francesco Guccini è notoriamente riservato riguardo alla sua vita personale vita, svela la sua malattia, la maculopatia bilaterale, con la schiettezza che ormai lo caratterizza.

Il cantautore modenese, che si è esibito al festival del libro di Firenze La città dei lettori, ha detto: “Ti vedo camminare, ma solo su fino a un certo punto, e poi non riesco più a leggere. Riesco a scrivere grazie alla capacità del computer di ingrandire le lettere. Oh, quanto desidero rannicchiarmi con un buon libro! Possiedo audiolibri, ma non sono la stessa cosa.

Guccini, che compirà 82 anni il 14 giugno 2022, scrive a tempo pieno ormai da tempo, avendo abbandonato da tempo la sua carriera musicale. Non c’è davvero alcun modo per alleviare l’angoscia che sta vivendo? Innanzitutto è doverosa una precisazione: “È impossibile dare un giudizio chiaro e preciso senza conoscere a fondo i particolari di ciascun caso”, afferma Lucio Buratto, direttore scientifico del Centro Ambrosiano Oftalmico (CAMO).

Questo perché esistono due tipi distinti di maculopatia: atrofica (secca) e neovascolare (umida). È più diffuso, si muove lentamente e purtroppo per il primo non disponiamo ancora di una terapia efficace e risolutiva. Nonostante la maculopatia inizialmente non causi disagio, la malattia peggiora con il tempo e con l’età; si manifesta spesso dopo i 60 anni e colpisce più di un milione di italiani.

Burattov osserva che i processi di invecchiamento della retina e dei tessuti vicini spesso danneggiano la macula, la parte centrale dell’occhio, portando a quella che è comunemente nota come degenerazione maculare. Non è raro che entrambi gli occhi siano colpiti da patologie oculari legate all’età (come cataratta e glaucoma), ma ciò potrebbe richiedere anni per manifestarsi.

Stiamo parlando di una malattia degli occhi che colpisce la macula:

La regione centrale della retina e una componente cruciale della visione chiara. Secondo Francesco Bandello, direttore della Clinica Oculistica e della Scuola di Specializzazione in Oftalmologia del prestigioso Istituto Scientifico San Raffaele dell’Università Vita-Salute di Milano, “quando le cellule della macula degenerano, l’occhio perde la visione della parte centrale del campo visivo , lasciando intatta quella periferica,” spiega.

La macula consente una visione specializzata, la capacità di leggere caratteri più piccoli e la percezione del colore. In realtà, uno dei primi sintomi è la metamorfopsia, in cui la persona affetta percepisce erroneamente la direzione di linee che dovrebbero essere diritte, come la carreggiata della strada o la fuoriuscita di piastrelle. I sintomi sono comuni nelle fasi iniziali, ma la degenerazione maculare avanzata provoca punti ciechi al centro del campo visivo.

La maculopatia, in poche parole, altera la percezione del mondo da parte del paziente distorcendo le dimensioni e le forme degli oggetti familiari. Durante la lettura, il paziente può notare alcune lettere più grandi e più piccole per lo stesso motivo, nonché lettere curve anziché diritte. Poi, davanti ai libri e ai giornali, i versi e le parole possono apparire confusi e distorti, come continua Bandello.

Un altro sintomo comune è lo scotoma, che si riferisce alla percezione del paziente di una macchia scura nel campo visivo. Questo punto potrebbe essere qualsiasi cosa, da una semplice offuscata a un’area completamente buia. Sembra una zona circolare, è fissa (non si muove quando muovi la testa), ed è molto fastidioso perché è così in mezzo a tutto. La leggenda nasconde le lettere scritte e, se abbastanza grandi, può oscurare gran parte di ciò che una persona sta guardando.

Pertanto, la degenerazione maculare non trattata potrebbe compromettere la capacità di svolgere le attività quotidiane fondamentali. Inoltre, il grado di disabilità che può essere determinato rende la malattia la principale causa di depressione negli anziani.

Le cause sono ancora allo studio, ma sono stati individuati numerosi fattori di rischio: età avanzata, fumo, abuso di alcol, sedentarietà, obesità, diabete, ipertensione, cattiva alimentazione (ricca di grassi saturi e povera di antiossidanti) e livelli elevati di colesterolo. Inoltre, è stata dimostrata una base genetica perché la “familiarità” è in cima alla lista dei fattori di rischio, soprattutto “se le persone colpite sono parenti di primo grado”.

Qual è esattamente la cura?

Sono stati fatti molti tentativi per trovare una cura per il tipo squamoso, ma finora non abbiamo avuto successo. A differenza della degenerazione maculare umida, dove l’obiettivo è prevenire l’ulteriore crescita di nuovi vasi sanguigni sotto la macula, la pratica attuale per la degenerazione maculare avanzata prevede iniezioni intravitreali di farmaci noti come anti-VEGF, che bloccano la crescita di nuovi vasi sanguigni.

Per stabilizzare la situazione e prevenire un ulteriore calo della visibilità, il laser può essere d’aiuto. Tuttavia, la chirurgia è generalmente riservata a situazioni pericolose per la vita o comunque complesse.

Francesco Guccini Malattia

Francesco Guccini, che oggi ha 82 anni (14 giugno 1940), ha recentemente raccontato la sua vita, comprese le sue lotte contro la malattia, nell’ambito del festival letterario di più giorni La città dei lettori. Guccini non solo è stato celebrato per le sue storie di vita, i suoi libri e le sue canzoni, ma è stato anche lodato per la sua salute, che, sfortunatamente, gli impedisce di dedicare alla lettura tutto il tempo che faceva una volta.

In occasione del festival Guccini ha parlato di una malattia che lo colpisce: la maculopatia bilaterale. Si tratta di una malattia che colpisce la parte posteriore dell’occhio, provocando quella che in gergo medico viene definita “retinopatia depressiva”. La perdita della visione centrale è una conseguenza diretta, così come la perdita della funzione visiva nel suo complesso.

Sintomi ed esiti della malattia Al cantante è stata diagnosticata una maculopatia bilaterale, una patologia oculare che ha colpito entrambi gli occhi. Poiché il computer ingrandisce le lettere, posso usarlo per leggere e scrivere. Oh, quanto desidero rannicchiarmi con un buon libro! Ho degli audiolibri, ma non sono la stessa cosa”, dice spesso Guccini rivolgendosi al pubblico. Il suo più grande amore per la lettura è stato spento da una malattia degenerativa che gli impedisce ormai di leggere anche i giornali cartacei e i libri.

Quando Guccini fu l’ospite d’onore di un raduno:

Il cantautore fu in grado di esprimere il suo profondo apprezzamento per i libri e la letteratura in un modo che trascendeva la sua musica. Il compositore di classici come Cirano, L’avvelenata e Vedi cara, tutti considerati capisaldi della musica italiana, ha detto: “La musica non la sopporto più, proprio non la sopporto nella maniera più assoluta”.

Il francese François-Guy MalattiaIl musicista e cantautore Francesco Guccini afferma: “Ho la maculopatia ad entrambi gli occhi”, rendendogli impossibile la lettura. Purtroppo, la notte prima del suo 82esimo compleanno (domani, 14 giugno), il cantautore italiano Fra la capacità di leggere caratteri più piccoli e la percezione del colore.

In realtà, uno dei primi sintomi è la metamorfopsia, in cui la persona affetta percepisce erroneamente la direzione di linee che dovrebbero essere diritte, come la carreggiata della strada o la fuoriuscita di piastrelle. I sintomi sono comuni nelle fasi iniziali, ma la degenerazione maculare avanzata provoca punti ciechi al centro del campo visivo.

La maculopatia, in poche parole, altera la percezione del mondo da parte del paziente distorcendo le dimensioni e le forme degli oggetti familiari. Durante la lettura, il paziente può notare alcune lettere più grandi e più piccole per lo stesso motivo, nonché lettere curve anziché diritte. Poi, davanti ai libri e ai giornali, i versi e le parole possono apparire confusi e distorti, come continua Bandello.

Un altro sintomo comune è lo scotoma, che si riferisce alla percezione del paziente di una macchia scura nel campo visivo. Questo punto potrebbe essere qualsiasi cosa, da una semplice offuscata a un’area completamente buia. Sembra una zona circolare, è fissa (non si muove quando muovi la testa), ed è molto fastidioso perché è così in mezzo a tutto. La leggenda nasconde le lettere scritte e, se abbastanza grandi, può oscurare gran parte di ciò che una persona sta guardando.

Pertanto, la degenerazione maculare non trattata potrebbe compromettere la capacità di svolgere le attività quotidiane fondamentali. Inoltre, il grado di disabilità che può essere determinato rende la malattia la principale causa di depressione negli anziani.

Le cause sono ancora allo studio, ma sono stati individuati numerosi fattori di rischio: età avanzata, fumo, abuso di alcol, sedentarietà, obesità, diabete, ipertensione, cattiva alimentazione (ricca di grassi saturi e povera di antiossidanti) e livelli elevati di colesterolo. Inoltre, è stata dimostrata una base genetica perché la “familiarità” è in cima alla lista dei fattori di rischio, soprattutto “se le persone colpite sono parenti di primo grado”.

Qual è esattamente la cura?

Sono stati fatti molti tentativi per trovare una cura per il tipo squamoso, ma finora non abbiamo avuto successo. A differenza della degenerazione maculare umida, dove l’obiettivo è prevenire l’ulteriore crescita di nuovi vasi sanguigni sotto la macula, la pratica attuale per la degenerazione maculare avanzata prevede iniezioni intravitreali di farmaci noti come anti-VEGF.

Che bloccano la crescita di nuovi vasi sanguigni. Per stabilizzare la situazione e prevenire un ulteriore calo della visibilità, il laser può essere d’aiuto. Tuttavia, la chirurgia è generalmente riservata a situazioni pericolose per la vita o comunque complesse.

Francesco Guccini, che oggi ha 82 anni (14 giugno 1940), ha recentemente raccontato la sua vita, comprese le sue lotte contro la malattia, nell’ambito del festival letterario di più giorni La città dei lettori. Guccini non solo è stato celebrato per le sue storie di vita, i suoi libri e le sue canzoni, ma è stato anche lodato per la sua salute, che, sfortunatamente, gli impedisce di dedicare alla lettura tutto il tempo che faceva una volta.

Cos’è la maculopatite bilaterale, secondo Guccini:

In occasione del festival Guccini ha parlato di una malattia che lo colpisce: la maculopatia bilaterale. Si tratta di una malattia che colpisce la parte posteriore dell’occhio, provocando quella che in gergo medico viene definita “retinopatia depressiva”. La perdita della visione centrale è una conseguenza diretta, così come la perdita della funzione visiva nel suo complesso.

Sintomi ed esiti della malattia Al cantante è stata diagnosticata una maculopatia bilaterale, una patologia oculare che ha colpito entrambi gli occhi. Poiché il computer ingrandisce le lettere, posso usarlo per leggere e scrivere.

Oh, quanto desidero rannicchiarmi con un buon libro! Ho degli audiolibri, ma non sono la stessa cosa”, dice spesso Guccini rivolgendosi al pubblico. Il suo più grande amore per la lettura è stato spento da una malattia degenerativa che gli impedisce ormai di leggere anche i giornali cartacei e i libri.

Quando Guccini fu l’ospite d’onore di un raduno, il cantautore fu in grado di esprimere il suo profondo apprezzamento per i libri e la letteratura in un modo che trascendeva la sua musica. Il compositore di classici come Cirano, L’avvelenata e Vedi cara, tutti considerati capisaldi della musica italiana, ha detto: “La musica non la sopporto più, proprio non la sopporto nella maniera più assoluta”.

Il francese François-Guy MalattiaIl musicista e cantautore Francesco Guccini afferma: “Ho la maculopatia ad entrambi gli occhi”, rendendogli impossibile la lettura. Purtroppo, la notte prima del suo 82esimo compleanno (domani, 14 giugno), il cantautore italiano Fra

Francesco Guccini Malattia
Francesco Guccini Malattia
Sharing Is Caring:

Leave a Comment

error: Il contenuto è protetto !!